Il festival

Un panorama inedito

L’ottava edizione del festival Presente Prossimo si presenta subito profondamente diversa da quelle che l’hanno preceduta.

L’adesione di un numero eccezionale di Comuni bergamaschi, che ringraziamo ancora di cuore per il loro coraggio nell’investire in cultura, ci ha spinti quest’anno non solo a confermare il numero notevole di narratori ospiti, ma addirittura a raddoppiare il festival affiancando all’originaria sezione letteraria un’importante rassegna di saggisti.
Questa sezione speciale si intitola Alfabeto del presente ed è curata da Fabio Cleto.

I narratori invitati sono, com’è stato usuale da diversi anni in qua, tasselli di un mosaico composito che mira a offrire al pubblico un quadro completo e stimolante di tutte le tendenze del romanzo italiano contemporaneo. I confini del territorio esplorato da Presente Prossimo si ancora sono allargati, andando a toccare davvero aree lontanissime fra loro e fin qui mai rappresentate.
Come l’anno scorso, alcuni incontri saranno moderati da conduttori diversi dal direttore artistico del festival. Oltre a Davide Sapienza, scrittore bergamasco amatissimo, quest’anno avrete il piacere di riascoltare Luca Crovi, uno dei massimi storici e critici della narrativa italiana di genere. E, novità del 2015, sarà con noi Romano De Marco, un autore che con il nostro festival ha intrecciato un amore ricambiato, poiché è stato fra gli ospiti di un’edizione alcuni anni fa e nel frattempo è diventato una delle voci più intense e felici del noir italiano.

Come è avvenuto nelle ultime edizioni del festival, alcuni degli autori sono invitati, anche a dialogare con gli studenti delle medie superiori di Alzano Lombardo, Albino, Seriate e Gazzaniga.
Di questo diamo merito e un grande ringraziamento ai docenti, capaci di guidare i loro studenti alla scoperta della letteratura di oggi, quella che sa appassionare i ragazzi fuori dalle aule scolastiche.

Anche quest’anno si terrà il consueto workshop di scrittura creativa aperto a tutti coloro che vogliono cimentarsi nel grande salto dalla lettura alla scrittura. 

Infine, anche in questa edizione il festival prevede una sezione dedicata al cinema. Come sempre abbiamo stilato il programma chiedendo agli autori invitati di segnalarci i film che hanno segnato il loro percorso artistico e personale... con esiti interessanti e sorprendenti.

Buon festival a tutti!

Raul Montanari